Ultimi Commenti

Mitico Pispisa
1 Martedì 23 Giugno 2009 14:25
Golem
Il primo romanzo di Guglielmo non ha nulla da inviadare ai successivi!!
Multiplo di G Pispisa , Administrator

Login

Ecco i racconti finalisti della IX Edizione del Concorso Letterario Turno di Notte e del Premio Speciale Giallo Garda PDF Stampa E-mail





&





22141317_10214186820292243_4157607426088001816_n 22046742_10211799150068817_7127380991759788627_n

Complimenti a tutti i partecipanti, siete stati bravi e coraggiosi nell'aver accettato la nostra sfida letteraria. Siate consapevoli che non avete trascorso la notte a scrivere invano; vi ha lasciato, infatti, un racconto su cui lavorare e che porete utilizzare per tentare future avventure letterarie. Noi vi diamo appuntamento al prossimo anno, per la X edizione. E possiamo già dirvi che sarà davvero speciale.
 
L'Incipit della IX Edizione del Concorso Letterario "Turno di Notte" PDF Stampa E-mail

 

 

Era solo un ricordo, o il ricordo di un

ricordo, magari di qualcosa che non era

neppure avvenuta realmente, una sensazione.


Non sapeva neanche come fosse arrivata, un

suono, un odore, una sensazione, appunto.


Ma di certo, all'improvviso, aveva capito che

tutto quello che aveva pensato fino a quel

momento, per tutto quel tempo, era sbagliato.


Di più.


Era l'opposto di come erano andate

veramente le cose.

 

 

(Carlo Lucarelli)

 

 
IX Edizione del Concorso Letterario per Racconti "TURNO DI NOTTE" PDF Stampa E-mail

OFFICINE WORT

cantina_marsardi IN COLLABORAZIONE CON logo-festival-giallo-garda

AZ. VINICOLA GANDOLFI, BACCHILEGA EDITORE, CANTINA MARSADRI

E FESTIVAL GIALLO GARDA

lancia la

IX Edizione del Concorso Letterario per racconti


Turno di Notte


Una notte di fine estate fra le colline imolesi e le rive del Lago di Garda, dedicata agli amanti della scrittura. Dopo il successo delle passate otto edizioni ci ritroveremo anche quest'anno a condividere un'altra bellissima avventura letteraria. Un appuntamento, di persona o virtuale, per scrivere in compagnia un racconto e condividere la propria storia.

Chi vorrà essere fisicamente presente potrà trovarsi con gli altri partecipanti sabato 8 luglio 2017, alle ore 21.30 (così ci scappa un brindisi assieme prima di cominciare) presso l'Azienda Vitivinicola Gandolfi (Via Loreta Berlina 1/2 Dozza Imolese - Bo) o presso la Libreria Bacco-Cantina Marsadri (Via Nazionale 26 - Raffa 25080 Puegnago del Garda - Bs / Tel.0365-651005 per informazioni circa i posti disponibili.), mentre tutti quelli che non riusciranno ad essere presenti di persona, potranno partecipare scrivendo in contemporanea dal luogo in cui si trovano.

I racconti dovranno essere sviluppati da un incipit appositamente scritto anche quest'anno da Carlo Lucarelli, che non smetteremo mai di ringraziare per la disponibilità, e che verrà comunicato verbalmente ai presenti alle ore 22:00 del 8 luglio 2017 e contemporaneamente diffuso in rete sul sito di riferimento del concorso www.officinewoert.it. Gli elaborati dovranno essere consegnati o inviati a mezzo e-mail entro le ore 5:00 del   9 luglio 2017. Per l'iscrizione e qualsiasi chiarimento il bando è su www.officinewort.it.

Il racconto primo classificato verrà pubblicato sul settimanale Imolese Sabato sera e sul sito di Officine Wort assieme al secondo e al terzo classificato, oltre che sui mezzi di comunicazione che fanno riferimento alla Cooperativa Bacchilega e al Festival Giallo Grada. Per i vincitori, attestato, libri e prodotti tipici offerti dall'Azienda Vitivinicola Gandolfi e Libreria Bacco-Cantina Marsadri. Quest'anno, in collaborazione con il Festival Giallo Garda, sarà istituito anche un Premio Speciale Giallo Garda da attribuire al miglior racconto con ambientazione gardesana, che verrà premiato con un Buono per un fine settimana per due persone sul Lago di Garda.

Gli autori dei primi tre racconti classificati, e il vincitore del Premio Speciale Giallo Garda, verranno avvisati a mezzo mail almeno cinque giorni prima della premiazione. I racconti verranno letti da attori nel corso della cerimonia di proclamazione del vincitore che avverrà nel mese di settembre-ottobre 2017, in data e luogo ancora da fissare, e a cui parteciperà anche lo scrittore Carlo Lucarelli autore dell'incipit, che premierà vincitori e finalisti e presenterà il suo nuovo lavoro.




logo_bacchilega_cmyk_trasparente

liber_de_bresa

gandolfi
 
"Il Cainita" di Luca Occhi PDF Stampa E-mail

 

cainita_4b61eb7eafe985f57846fff758220110

 

Ingegnoso e interessante il romanzo thriller d'esordio di Luca Occhi. Una trama non convenzionale, grazie soprattutto all'espediente di due piani narrativi che scorrono paralleli per tutta la storia e convergono verso la conclusione.

Il primo narra ed esplora la singolare catena di efferati episodi, che risalgono anche a diversi secoli prima, commessi dagli adepti di un culto devoto a un dio che premia la pratica del male invece di quella del bene, ribaltando i canoni consolidati di qualunque fede.
Il secondo segue le indagini del commissario Marco Rinaldi della Squadra Mobile bolognese, alle prese con la difficile indagine su una serie di omicidi commessi ai danni di vittime tanto più innocenti quanto più dedite all'altruismo e alla bontà, senza macchie nascoste nelle pieghe della coscienza o dell'intimità.
Un personaggio ben costruito, questo poliziotto, umanissimo, fragile e tenace al tempo stesso. Non è ingombrante, non sgomita per conquistare la ribalta, anzi si defila a un lato del palcoscenico virtuale della trama. Diventa funzionale alla vicenda, la asseconda al punto da accettare il proprio degrado personale e professionale se utile a condurlo sulle tracce di un assassino micidiale e inafferrabile, fino alla conclusione di una caccia che per lui è diventata quasi un'ossessione.
Un buon esordio davvero, questo di Luca Occhi, al quale auguro di scrivere un'altra storia altrettanto coinvolgente e per nulla scontata.

(Enrico Luceri)

 

Luca Occhi vive a Imola ed è fra i fondatori di Officine Wort. Ha vinto diversi premi, fra questi la I edizione del Premio Internazionale M.A.R.E, la I edizione del Concorso Letterario Nazionale Città di Lodi, la VI edizione del Premio Francesco Gelmi di Caporiacco e la I edizione del Premio Letterario Valle del San Lorenzo - "La Baia delle Balene". Nel 2016 ha vinto la IV edizione del Premio Letterario Internazionale Città di San Giuliano Milanese e il Garfagnana in Giallo per la sezione racconti inediti. Due volte finalista al MystFest di Cattolica, nel 2011 e nel 2015, una ventina di suoi racconti sono stati pubblicati in antologie. Lettore onnivoro, ama smodatamente Stephen King e Jorge Luis Borges. Il secondo gli appare spesso in sogno, dove, seduti al Cafè la Perla de Caminito e davanti una bottiglia di Quarà, un Cabernet Sauvignon patagonico dal carattere scontroso, lo esorta bonariamente ad applicarsi nel cercare di scrivere sempre meglio. Il Cainita (Damster Edizioni) è il suo primo romanzo.

 

Qui potete leggere il Primo Capitolo ed eventualmente acquistare direttamente il libro senza dover andare in libreria.

Leggi la recensione di Giusy Giulianini su MilanoNera

Leggi la recensione di Cristian Volparo su ThrillerNord

Leggi la recensione di Marco Ischia su C-Side Writer (L'altro lato della scrittura)

Leggi la recensione di Caludio Guerra su Libroguerriero

Leggi la recensione di Federica Belleri su La Bottega del Giallo

Leggi la recensione di Laura Piva su L'Angolo della Strega

Leggi l'intervista a Luca Occhi sul settimanale Sabato Sera

Leggi l'intervista a Luca Occhi su C-Side Writer

 
Gino Marchitelli presenta "Qvimera" - Venerdì 10.02.2017 al Quintoveda a Imola PDF Stampa E-mail
16112641_10207683498035989_5636619558130835552_o
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 5
Valid XHTML & CSS | Template Design the science | Copyright © 2009 by officinewort