"Riscrivi il finale di Romeo e Giulietta" - Scadenza 31/12/2013 PDF Stampa E-mail

Riscrivi il finale di "Romeo e Giulietta"

 

Osservando i castelli di Giulietta e Romeo sull'alto del colle di Montecchio Maggiore e meditando sulla triste storia dei due amanti, su quante lacrime da secoli il racconto della loro sorte abbia fatto scorrere e di quanto dolore esso abbia¬† arrecato ai cuori pi√Ļ gentili e sensibili, talora si fa strada nel nostro animo un moto di ribellione verso questo destino crudele e apparentemente ineluttabile. E ci si chiede: "ma proprio cos√¨ doveva finire?" Una storia scritta dall'uomo non √® come la parola divina, rivelata una volta per tutte e immodificabile. Una storia √® solo una storia: se un uomo una volta l'ha immaginata e scritta, un altro uomo oggi pu√≤ cambiarla!

Nell'intento di dare voce al grido di dolore di milioni di lettori che da secoli soffrono e piangono per quell'amore perfetto ma avversato dalla società, e dare  finalmente sollievo e soddisfazione ai tanti che vogliono vedere i due amanti finalmente felici, è bandito un concorso dal titolo: "Riscrivi il finale di Romeo e Giulietta"

 


rg

 

REGOLAMENTO

 

E' bandito il concorso "Riscrivi il finale di Romeo e Giulietta". I concorrenti  dovranno proporre per mezzo di un elaborato scritto un nuovo finale per la storia di Romeo e Giulietta in maniera totalmente libera secondo la propria sensibilità e fantasia.

E' possibile rifarsi ad una qualsiasi versione o adattamento della storia (quindi non solo Shakespeare, ma anche Da Porto e le diverse successive versioni, comprese quelle a fumetti). La forma da utilizzare sarà quella dell'opera originale a cui ci si è ispirati per l'elaborato (sceneggiatura teatrale, racconto, fumetto). La riscrittura dovrà riguardare la parte della storia corrispondente all'ultimo atto dell'opera shakespeariana.

La partecipazione al concorso è libera e gratuita.

Ogni partecipante potrà concorrere con un solo elaborato che dovrà essere completamente originale e non citare in nessuna sua parte opere già esistenti, pena l'esclusione dal concorso.

Lo scritto dovrà essere consegnato in versione cartacea su fogli bianchi, in carattere Times New Roman, colore nero, dimensione 12, interlinea 1,5. Non sono ammesse altre formattazioni, in quanto possono rendere riconoscibile l'autore dell'elaborato.

Il testo scritto non dovrà superare i 12.000 caratteri (spazi esclusi).

I lavori verranno valutati in forma anonima e a giudizio insindacabile da una Giuria che si costituirà presso la Biblioteca Civica di Montecchio Maggiore.

L'Amministrazione Comunale si riserva il diritto di riprodurre, fotografare, pubblicare o far pubblicare  gli elaborati pervenuti su qualsiasi supporto mediatico o sito internet. Gli autori si impegnano al momento dell'iscrizione a fornire se richiesti la versione digitale del testo (formato .doc oppure .odt).

Tutti gli esemplari cartacei pervenuti resteranno di proprietà della Biblioteca e non saranno restituiti.

L'opera vincitrice del concorso verr√† pubblicamente rappresentata nella suggestiva cornice dei castelli di Montecchio Maggiore nella primavera del 2014, se redatta in forma di sceneggiatura, o pubblicata se redatta in prosa o a fumetti. Inoltre all'autore verr√† riconosciuto un premio in denaro di ‚ā¨ 1000,00.

L'Amministrazione Comunale si riserva di pubblicare, se lo riterr√† opportuno, anche le pi√Ļ meritevoli opere non vincitrici senza che nulla sia dovuto agli autori. Gli autori rimangono comunque titolari del diritto d'autore per qualsiasi altro utilizzo del materiale prodotto.

Gli elaborati dovranno pervenire entro e non oltre il 31 dicembre 2013 (farà fede il timbro postale) al Comune di Montecchio Maggiore - uff. protocollo, Via Roma 5, 36075 Montecchio Maggiore (VI). Sulla busta dovrà essere visibile la dicitura "Concorso Biblioteca - finale Giulietta e Romeo" Insieme all'elaborato dovrà essere consegnata anche la scheda di iscrizione allegata al presente bando, compilata in ogni sua parte e sigillata in busta chiusa.

La proclamazione del vincitore avverrà in data da stabilirsi.

Il Presidente della giuria ha il diritto di derimere tutti i casi non previsti dal presente bando.

 
Valid XHTML & CSS | Template Design the science | Copyright © 2009 by officinewort