Il Paese Infinito di Giovanna Passigato PDF Stampa E-mail

17 Ottobre 2009 alle ore 21.15 presso la Biblioteca del Centro Civico di Osteria Grande

Giovanna Passigato presenta Il Paese Infinito (Bacchilega Editore)

    

Un filo indefinito e misterioso lega i racconti che evocano i paesaggi della Bassa Bolognese e che si svolgono a partire da epoche lontane per giungere ai nostri giorni. Personaggi immaginari e storia si mescolano senza far intravedere alcun confine.

L'autrice muove dai tempi antichi, per approdare lungo i secoli all'attualità mediante la rappresentazione di figure emblematiche che raccolgono in sé temi e sentimenti che chiedono di diventare universali, travalicando i confini di una terra che potrebbe essere la terra di ognuno di noi.

I protagonisti sono nobili, contadini, immigrate, borghesi, bambine, militari, donne, operai, partigiani e vivono nelle case di campagna, nei palazzi, nelle ville e nei borghi che da secoli caratterizzano la bassa dagli orizzonti infiniti.

Il libro è affollato di figure di donne, tutte determinanti e in certo qual modo "oltre il segno", anche quando restano soltanto nello sfondo: portatrici di destini, quasi mai vittime, e in tal caso il loro sacrificio assume il valore di una vittoria ben più alta. Tutto questo è evocato in una rapinosa sequenza di generi letterari, che vanno dall'idillio lirico alla prosa epistolare, dalla fiaba al teatro dialettale, dalla cronaca all'analisi intimistica.

 

L'autrice

Giovanna Passigato, nata e cresciuta nel veronese, ora vive a Medicina, nella Bassa emiliana che ama particolarmente.

Ha pubblicato "Rappresentazione per le feste di Natale in una città della pianura padana" (Piero Manni Editore, 2002), Una lettera dalla nebbia (Alberto Perdisa, 2004), premio Arcangela Todaro-Faranda 2004, e "L'albero che non voleva morire" (R.E.R. 2005),

Nel 2006, per la Bononia University Press, "Il viaggio del Re Morto", romanzo che ha vinto il premio Arcangela Todaro-Faranda 2006.

Nel 2007 ha pubblicato per la Bacchilega Editore "Il paese infinito", finalista del premio Garda 2004, e Arcangela Todaro Faranda 2003,S

 
Valid XHTML & CSS | Template Design the science | Copyright © 2009 by officinewort