Capitolo IV PDF Stampa E-mail

caro il mio giallista,

la neve prima ha preceduto te nella vallè, poi è venuta da me, dovevi vedere che inbiancata che ha fatto, stai trenquillo l'ho immortalata a inperituro ricordo, solo che poi è venuto il freddo con il ghiaccio. . . ma ora veniamo a noi:

riusciremo mai ad uscire da questo incubo labirintico alla shaining?

prima il ritrovamento del corpo seduto davanti al pc di lucarelli;

all'inizio si dce che ci sia stato un intruso, ma poi si stabilisce che è stato avvelenato tramite e alla tetratossima che era nel sugo del timballo che avrebbe mangiato, non si sà se da solo o incompagnia;

è ora si scopre, tramite le geniali intuizioni di coiandro, che in realtà il veleno era nel sughetto delle cozze;

mi spieghi cosa c'èntrano le cozze?

ma non si era strà stabilito che il suddetto veleno era nel susci?

è soprattutto, da quando in quà lui ne era allergico?

poi dopo che quelli della scientifica hanno fatto il loro lavoro, con l'assiepamento dei giornalisti fuori, fanno il famoso funerale, è lì prima coiandro vede un fantomatico capo che poi si sostiene essere il fantasma dello scrittore che gli dà pieno mandato per indagare, solo che a quel punto gargiulo lo arresta in pubblico perchè aveva ricevuto una telefonata anomina, che lo aveva messo su chì va là perchè aveva capito che trà di loro c'è un traditore talpa golpista, grazie anche alla geniale sparata  sempre in  pubblico di coiandro sulla strà certezza del veleno, è dopo essere riuscito a portarlo in macchina, a convincerlo che non era un traditore, e a metterlo in guardia;

coiandro che fa?

riesce rocanbolescamente a fuggire evadendo, dove per difenderlo gargiulo rischia di lasciarci le penne;

a questo punto si scopre che il commissario de luca e grazia negro, possono agire come vogliono perchè per gli altri sono dei fantasmi cioè non vengono visti, è quindi decisamente sospettabili, che abbiano causato loro la morte, e la sicura eliminazione dello scrittore, a causa del suo ultimo lavoro bonba, a cui si stava dedicando con tutta l'anima, di cui potrebbe contenere la certa eliminazione dei due sospettati, e none delle mafie e servizi segreti deviati come ti ho lungamente disserttato nelle mie ultime due mail, a proposito chì trova e mette le mani su quel dannato manoscritto, trova un tesoro !!!!

a questo punto, come a un fulmine a ciel sereno, pionba la notizia dello stecchimento del patologo, è quì cominciano tutta una catena di ipotesi senza alcuna certezza:

all'inizio senbra che sia stato, anche in questo caso veleno nel sudsci, poi si ipotizza che venga accoppato e soffocato con l'uso del gatto sfruttando la sua allergia, dal suo assistente, che riscrive il risultato dell'autopsia, distruggendo quello vero, tornando a casa il suddetto assistente del patologo, viene sparato nella sua sala di casa da un uomo vestito di nero, che all'inizio si presume sia coiandro, ma che secondo me invece è lucarelli nella sua tradizionale tipica tenuta da caccia noiristica;

sempre ipotizzando, nel frattempo coiandro, sempre nella sua fuga da evaso, riesce ad entrare scassinando nella casa del commissario de luca, ma mentre la stà perquisendo, trova dei fogli della bozza del famigerato manoscritto, non fa in tempo a finire di leggerli e trafugarli, che si rimedia una botta in testa, rimanendo svenuto sul pavimento;chì è stato a dare la famosa botta in testa a coiandro?

sicuramente quando riprenderà i sensi, verrà di nuovo ammannettato e arrestato, perchè sicuramente i due sospettati avranno sicuramente ricevuto una soffiata telefonica anomina come da tradizione;

è lui dovrà non solo spiegare che ci faceva là, ma dovrà, discolparsi per l'accusa di omicidio dell'assistente del patologo.

come ti ho ggià detto, questo è solo un valzer di ipotesi senza alcuna certezza;

è ora viene il meglio, sicuramente tu vorrai sapere chì è stato a macchinare tutto ciò, rimanendo indisturbatamente nell'onbra, ora tieniti forte per quello che stò per dirti:

la domanda iniziale è: chì ha ucciso lucarelli?

la risposta è semplice ma allo stesso esplosiva: è stato lo stesso lucarelli

!!

lo so che a questa mia semplice affermazione sarai saltato sulla poltrona girevole da lavoro, ma ti assicuro che le cose sonoa ndate essattamente coosì, è ora ti spiego anche come sono andate le cose:

si avvicina il suo 50 compleanno, il nostro scrittore ha paura della vecchiaia e della morte e sicuramente di conseguenza non vorrebbe festeggiare, allora che fa?

mette in giro la voce che stà scrivendo e lavorando a un nuovo libro bonba;

la sera prima fa la sua solita ordinazione da sergio, gli portano da mangiare come al solito come faceva tutte le altre volte, a questo punto mescola il veleno nel sugo e mangia da solo, e poi si rimette al lavoro aspettando che il veleno faccia il suo effetto, ma badate bene, questo non è un veleno mortale definitivo come gli altri, ma toglie la vita per 48 ore come in romeo e giuglietta, o nei tigrotti di mopracent;

il cadavere viene ritrovato dalla custode del maniero che testimonia il passaggio del cameriere, quindi arriva la scientifica, giornalisti e fan, il corpo viene portato via come da routine, ma all'obitorio succede l'inprevisto: lui si risveglia e scanbia il corpo con uno identico a lui, così il patologo può fare il suo dovere, ecco perchè coiandro lo vede al funerale, ecco perchèmuore il patologo, perchè lui nell'onbra può muovere tutti i fili a suo piacimento, facendo in modo che l'uno sospetti dell'altro;

infatti il patolo muore, grazie all'aiuto dell'assistente che voleva il suo momento di gloria e notorietà riscrivendo e canbiando i risultati dell'autopsia;

a questo punto lui è costretto ad accoppare gelsomino perchè ha capito come stanno realmente le cose, allora cosa fa?

gli spara incasa, vestito con la sua tenuta noirsitica, e per incolpare meglio coiandro che nel frattmpo lo ha scelto come ottimo caprio espiatorio, gli dà una botta in testa, mentre lui stà per leggere l'unica prova cartacea che lo può incastrare e smacherare definitivamente;

così quando riprenderà i sensi si troverà la pistola in mano, essattamente quella che ha accoppato e sparato gelsomino;

ecco perchè coiandro dovrà dare parecchie spiegazioni, se anche questa volta vorrà cavarsi dagli inpicci.

rimane soltanto una domanda, a questo punto:

chì riuscirà a trovare per primo il famigerato manoscritto?

solo così potrà essere inchiodato e incastrato lucarelli, dimostrando che è ancora vivo e vegeto;

passa una sereno buon natale con la tua tribù di casa.

tua per sempre, magdalen miky.

 

 
Valid XHTML & CSS | Template Design the science | Copyright © 2009 by officinewort