Libri Mai Mai Visti PDF Stampa E-mail

LIBRI MAI MAI VISTI

Mostra di prototipi di libri
Ex chiesa in Albis - piazza Farini
Russi (RA)

 

Tornano i "Libri mai mai visti" e con essi la creatività e la fantasia dei partecipanti al XV concorso per prototipi di libri manufatti mai editi, recensiti o presentati in pubblico.
Un concorso dell'intelligenza, della maestria, della comunicazione sensoriale valutabile, soprattutto, dalla capacità di coinvolgere il visitatore coniugando la cultura, accumulata nei secoli, con la quotidianità.
Scatole narranti, maschere, ciabatte e reggiseno da sfogliare, cani da aprire, buste del pane illustrate, drappi e tende da leggere, ceramiche da scrutare e moltissime altre geniali invenzioni da toccare e studiare, sono i libri manufatti che questa fiera della creatività regala al suo ormai affezionato e foltissimo pubblico.

Periodo di svolgimento: dal 05/12/2009 al 15/01/2010
Orario: dal mercoledì al venerdì 15.00 - 19.00; sabato e domenica 10.00 - 12.30 e 15.00 - 19.00; chiuso il 25 dicembre e l'1 gennaio. Premiazione: 5 dicembre ore 16.00 al Teatro Comunale, a seguire buffet e inaugurazione della mostra alla ex Chiesa in Albis.
Giorni di chiusura: lunedì, martedì

Programma:
La singolare iniziativa, unica nel suo genere, mette in evidenza, allo stesso momento, "l'oggetto" libro ed il suo contenuto, raccogliendo l'opera dell'ingegno e la vena artistica di scrittori, grafici, lettori, illustratori, pittori, professionisti dell'editoria, pubblicitari, insegnanti, studenti, semplici amatori del fare un libro manufatto di tutto il mondo.

Libri mai mai visti, nato nel 1995, è un concorso a carattere internazionale indetto ed organizzato dall'Associazione culturale VACA (vari cervelli associati), con la collaborazione del Comune di Russi (Ra) e di una scelta e convinta coalizione di sponsor, patrocininato dalla Regione Emilia Romagna e dalla Provincia di Ravenna.

Il bando del concorso, rivolto a tutti, chiede la partecipazione gratuita con uno o pi√Ļ libri manufatti che non siano mai stati editi, recensiti o presentati in pubblico. Sono poi assegnati vari premi rigorosamente in libri antichi e/o moderni e menzioni speciali.

Con questi vincoli, la giuria selezionatrice si √® sempre trovata di fronte a centinaia di manufatti, giunti da tutta Italia e dall'estero, dalle fatture e dalle forme pi√Ļ strane: il libro in ferro, il libro in legno, in ceramica, plastica, stoffa, vetro o carta; quello di minuscolo formato e l'opera alta tre metri; il libro scultura e il libro da polso; il video libro e il libro magnetico, il libro cucito e quello con le ruote..., senza per√≤ dimenticare chi ha partecipato anche con manufatti che rispettano la definizione classica di libro e sono riusciti a stupire per la straordinaria capacit√† pittorica che decorava le pagine o per la curiosa commistione testo-immagine-libro.

Arte messa a disposizione del testo che, come recita il bando, può essere inventato oppure già noto o d'autore antico o moderno, manoscritto o scritto al computer.

La mostra mette in evidenza l'aspetto della comunicazione visiva e tattile, riuscendo a coinvolgere una messe veramente straordinaria di pubblico che, attratto in un primo momento dalla bellezza, originalità ed estrosità dell'oggetto-libro, è immancabilmente catturato poi dai contenuti che sono sempre parte integrante della concezione artistica dell'opera.

Sin dal primo anno i concorrenti hanno stupito il pubblico che ha potuto aprire, sfogliare, leggere e toccare i libri manufatti, essendo questa una peculiarità della mostra dove il visitatore può, per poterlo meglio "gustare", maneggiare il libro.

Quattordici mostre consecutive, annuali, hanno confermato le nostre aspettative e, vedere in un bambino l'approccio divertito col libro o un adulto che si sofferma interessato a lungo sui singoli manufatti, quasi a volerli studiare, ci stimolano a riproporre nel tempo questa iniziativa e a potenziarla.

Esiste poi un Fondo Libri mai mai visti che raccoglie un'accurata selezione dei migliori libri manufatti presentati nel corso delle varie edizioni che è già stato ospitato in varie prestigiose sedi, tra le quali ricordiamo la Casa Italiana Zerilli-Marimò della New York University a New York, l'Istituto Italiano di Cultura a Parigi, la Biblioteca Classense di Ravenna, il Museo dell'Illustrazione di Ferrara, la Biblioteca Comunale di Imola.

Ingresso: gratuito

Visita il sito http://www.vaca.it/pagine/lmmv_it/lmmv_home.htm

 

Vaca

 

 

 
Valid XHTML & CSS | Template Design the science | Copyright © 2009 by officinewort