Arianna Biavati - I classificata ex aequo PDF Stampa E-mail

Trauma di Arianna Biavati

 

- Allungai una mano, istintivamente, e quella cosa mi colpì, mi morse le dita con un dolore acuto che mi fece urlare, urlare di terrore e allora corsi via nel buio, senza sapere dove, inseguito da quella risata che si faceva più forte, alle mie spalle, più tintinnante, e quasi isterica. Inciampai e caddi nella polvere, ma mi rialzai subito, graffiando la terra battuta con le dita per tirarmi su, e corsi ancora, lontano da quella risata. Il cuore mi scoppiava, ma mi fermai solo quando fui sicuro di essere in salvo.

(Carlo Lucarelli)

- E questi eventi, da allora, la tormentano nei suoi incubi. Che cosa prova?

- Vergogna - ammise abbassando lo sguardo.

- Perché vergogna?

- Sono stato addestrato per questo tipo di missioni: esplorazione e incursioni.

- Ed è anche rimasto prigioniero per un lungo periodo. Mi sbaglio?

Silenzio.

- La paura è qualcosa di molto profondo. Spesso non è facile affrontarla.

- Posso riprovarci! Mandatemi là di nuovo.

- Vedremo. Magari più avanti. Per il momento si riposi. Può andare.

Passò qualche istante, dopo la sua uscita, prima che una nuova voce rompesse il silenzio. - Allora, cosa ne pensa? - esordì il superiore, scivolando fuori dall'ombra da cui aveva ascoltato tutto il colloquio.

- Non potrà tornare in missione.

- Può superare la paura.

- Certo, il panico. Ma non è questa la cosa più importante.

- Ah, sì. La trappola. Nonostante l'addestramento e l'esperienza, ha ceduto alla tentazione dell'esca.

- Certo, ma perché? Mi preoccupa il processo di dissociazione. Temo che il periodo di prigionia abbia lasciato pesanti conseguenze. Lo ha sentito, vero? Nemmeno se ne rendeva conto, mentre parlava. Ha notato? "Tirarsi su", quasi a immaginare o simulare una postura eretta; "mani", al posto di zampe. Prima di qualsiasi altra cosa, dovrà imparare a sentirsi di nuovo un vero topo.

***

Arianna Biavati è un'insegnante. Vive e lavora a Imola. Da sempre ama leggere, in modo personale, per piacere e con passione. Solo da alcuni anni ha scoperto che anche la scrittura è ben altro dal dovere scolastico.

 
Valid XHTML & CSS | Template Design the science | Copyright © 2009 by officinewort